Mi presento

Sono una psicologa psicoterapeuta italiana.

 

Nel 1997 mi sono laureata in Psicologia Clinica e di Comunità a La Sapienza di Roma. La mia tesi, “Sviluppo ed Empowerment nelle donne immigrate, un’indagine comparativa tra musulmane e cattoliche” era uno studio realizzato all'interno della più vasta “Indagine sulle donne immigrate” promossa (negli anni Novanta!) dalla Prof.ssa Francescato e che riguardava il concetto di empowerment secondo un'ottica di gender analysis.

 

Nel 2002 ho concluso la specializzazione e ottenuto il titolo di Psicoterapeuta individuale e di gruppo presso la Scuola quadriennale A.S.P.I.C. di Roma a indirizzo Umanistico Integrato.

 

Nel 2001 ho fondato assieme ad altre due colleghe la sede territoriale di Firenze dell’Associazione Counseling e Cultura A.S.P.I.C., avviando dal 2002 il Corso di Counseling Professionale Integrato di 450 ore.

Contemporaneamente ho iniziato a lavorare come psicoterapeuta sia nell'ambito privato che in quello pubblico (per “Un punto d’ascolto per coppie in crisi e counseling familiare” del Comune di Firenze).

 

Un grande cambiamento nella mia vita è avvenuto nel 2006, quando mi sono trasferita in Germania, a Lipsia.

Inizialmente un po' persa a causa della barriera linguistica che mi impediva di sentirmi partecipe della vita della città, ho trascorso i primi tempi tra esercizi di grammatica e riflessioni personali riguardo all'esperienza migratoria che stavo vivendo.

 

Nel 2007 ho iniziato a lavorare per il progetto “3-2-1-Mut!”, il cui campo d'azione principale riguardava temi quali discriminazione ed emarginazione di famiglie con background migratorio.

In questo ambito è iniziata anche la collaborazione con Radio Blau, una radio libera e multilingue di Lipsia, con la quale ho sviluppato, in seguito, molti altri progetti inerenti a queste tematiche (es. „Books on Air! Empowerment durch medialen Kulturaustausch“, "Das kleine Blau und das kleine Gelb, ein vielsprachiges Hörtheater.")

 

Nel 2012 mi sono trasferita a Berlino, e ho avviato l'attività privata per clienti di lingua italiana che desiderano svolgere una terapia nella propria lingua madre.

Contemporaneamente ho cominciato a lavorare nel progetto OPRA, che offre ‪consulenza Psicologica per le vittime di violenza razzista, antisemita e dell'estrema destra.

Spinta dall'interesse per tale ambito, ho seguito il corso di formazione in Traumaterapia presso l'AWP Berlin (Arbeitsgemeinschaft für Wissenschaftliche Psychotherapie), che ho concluso nel 2015.

Dal 2012 sono membro ufficiale della Berufsverband Deutscher Psychologinnen und Psychologen (BDP) e dal 2015 ho acquisito anche il titolo di Heilpraktikerin für Psychotherapie secondo la legge sugli Heilpraktiker dello Stato tedesco.

Nel 2013 ho fondato, assieme ad altre colleghe italiane attive in Germania, l'Associazione per la salute mentale “Salutare” per promuovere la creazione di una rete professionale e stimolare attività di ricerca e formazione.

 

Negli ultimi anni mi sono sempre più interessata alle metodologie legate al lavoro autobiografico, consapevole di quanto la narrazione della propria storia costituisca un potente strumento nel percorso verso la conoscenza di sé. Con entusiasmo ho, quindi, frequentato la Scuola Mnemosyne della Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari. 

Credo, infatti, che la formazione continua sia un requisito indispensabile nel mio lavoro e sono felice di riuscire ancora a mantenere un senso di sorpresa davanti al nuovo.

Praxisgemeinschaft

Weisestraße 15, 12049 Berlin